Eco-consigli per risparmiare energia in estate

Progettazione

I comportamenti "ecologici" che rispettano l'ambiente e riducono le spese

Il consumo energetico di una casa deriva dal mantenimento delle condizioni climatiche ideali e all'utilizzo di alcuni elettrodomestici. Ma è sempre possibile ridurlo.
Fra i motivi per convertirsi ad un atteggiamento più "ecologico", c'è sicuramente la salvaguardia dell'ambiente, oltre alla prospettiva di un considerevole risparmio economico.

Arieggia completamente, spesso, ma per breve tempo

Si spreca tanta energia tenendo costantemente una finestra semichiusa e il termosifone acceso.

La copertura esterna
Un buon isolamento termico delle pareti e del tetto di un edificio, riduce il calore disperso in inverno.
Allo stesso modo, pareti di massa elevata riducono le oscillazioni delle temperature interne, e in estate rendono meno necessari gli impianti di condizionamento.
Se non ci sono restauri in programma, in un edificio già esistente è più facile intervenire sul tetto, aumentandone l'isolamento (con l'aiuto di un tecnico, per evitare qualsiasi problema di condensa).
In casa
Nel comportamento quotidiano ci sono tante vie che conducono al risparmio energetico, applicabili senza particolari sforzi:

- mantieni la giusta temperatura. 20 - 21° C è una temperatura più che sufficiente per vivere confortevolmente di giorno. Considera che ogni grado in meno corrisponde ad un risparmio di circa il 6% sui costi totali di riscaldamento;
- riscalda solo le stanze che utilizzi. Se stai via per un lungo periodo di tempo, puoi abbassare la temperatura generale al minimo, oppure tenerla così per le camere degli ospiti, i bagni o anche la camera da letto;
- arieggia completamente, spesso, ma per breve tempo. Dopo, chiudi tutte le finestre. Si spreca tanta energia tenendo costantemente una finestra semichiusa e il termosifone acceso;
- chiudi persiane, imposte e tende durante la notte. In inverno proteggerai meglio gli ambienti dall'aria fredda esterna, e in casa potrai abbassare la temperatura del termostato mentre dormi;
- riduci al minimo ogni tipo di riscaldamento elettrico. E' infatti dispendiosissimo ed è meglio ricorrervi solo in caso di emergenza, in piccole stanze e per breve tempo;
- esegui una corretta manutenzione generale. Controllare e pulire periodicamente l'impianto di riscaldamento è necessario per la sicurezza, ma non solo. Una manutenzione efficace può ridurre di molto gli sprechi di energia;
- controlla la chiusura di porte esterne e finestre. Una chiusura ermetica elimina gli spifferi che contrastano con l'azione del riscaldamento in inverno, e riducono l'efficacia del condizionamento estivo.
Elettrodomestici
Lavastoviglie e lavatrice sono fra gli elettrodomestici che incidono di più nei consumi casalighi.
Quando puoi, cerca di:

- lavare più possibile i piatti a mano. Per esempio quando sono pochi: nel tempo avrai risparmiato diversi pieni carichi, e la relativa energia; - ridurre il più possibile il pre-lavaggio. Un solo passaggio, con un buon detergente, è quasi sempre sufficiente;
- aspettare di avere il pieno carico per far partire la lavastoviglie. L'opzione "mezzo carico", quando c'è, permette infatti di risparmiare l'acqua, ma l'energia coinvolta è sempre considerevole;
- lavare i vestiti in acqua tiepida, non calda. Il livello di pulizia rimane praticamente invariato, mentre il risparmio di energia può arrivare al 50%.
Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?