Fare la differenza: vetro e plastica

Green

Tutte le regole per riciclare questi materiali

L'impegno nei confronti dell'ambiente comincia dal tuo quotidiano.
Una corretta raccolta differenziata è il primo passo per produrre meno rifiuti e salvaguardare la salute del nostro pianeta.
A questo proposito, affrontiamo un tema molto interessante che spesso crea confusione: come riciclare i vari materiali.

Anche per la plastica occorre seguire alcune regole precise

Perché non tutti i tipi sono adatti a essere riciclati.

Il vetro
Il vetro è usato principalmente per contenere bevande e alimenti.
Quello raccolto con la differenziata, dopo vari trattamenti, viene frantumato e rifuso per produrre materie prime come la sabbia, la soda e il calcare.
Nel contenitore riservato a questo materiale potrai buttare bottiglie, vasetti e flaconi in vetro, ma non vasi di cristallo, bicchieri, lampadine a incandescenza, specchi e altri oggetti in porcellana come i piatti rotti.
Prima di buttare qualsiasi cosa dovrai però:
- svuotare il contenitore dal contenuto e sciacquarlo;
- eliminare tappi e tutti gli elementi di plastica, carta o alluminio;
- evitare di introdurre all'interno dell'oggetto altro materiale.
La plastica
Anche per questo materiale occorre seguire alcune regole precise perché non tutti i tipi sono adatti a essere riciclati.
I prodotti riciclabili si distinguono per la presenza di un simbolo caratteristico (tre frecce a formare un triangolo) con la sigle PE, PET e PVC, identificativo della tipologia di plastica.
Solitamente si tratta di: contenitori per liquidi (detersivi e bevande, bagnoschiuma, docciaschiuma) e imballaggi, come vaschette per l'asporto di cibi e plastica in pellicola.
Non sono invece riciclabili la vecchia plastica isolante elettrica e termica, contenitori con residui di materiali organici o sostanze pericolose, giocattoli, custodie per cd, musicassette e videocassette, tubi di dentifricio, piatti di plastica dura e grucce per appendiabiti e sacchetti della spesa.
Tra le precauzioni, occorre ricordare di risciacquare i flaconi e ridurre le bottiglie il più possibile, schiacciandole in orizzontale e rimettendo il tappo affinché non ritornino alla forma originaria.


Rimane valida la regola più importante: qualsiasi dubbio tu possa avere la cosa migliore è buttare l'oggetto nel generico.
Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?