Per risparmiare acqua ed energia

Green

E’ importante porre particolare attenzione ai consumi soprattutto durante il periodo estivo

D’estate, con il forte caldo, si rischia di incrementare notevolmente i consumi di acqua e corrente elettrica, con evidenti conseguenze non solo sulla bolletta ma anche sulle possibili sospensioni della loro erogazione.
Ma quali sono gli accorgimenti che si possono adottare per un consumo ragionato e consapevole di due beni tanto preziosi?

Il ciclo a 90° con prelavaggio è quello più dispendioso di energia

Per un minor consumo energetico si dovrebbero utilizzare i lavaggi a bassa temperatura

Il frigorifero
Sarebbe bene ricordarsi che ogni volta si apre lo sportello di un frigorifero o di un congelatore aumenta il consumo di energia a causa della dispersione termica; è dunque opportuno evitare di aprire frigorifero e congelatore troppo spesso e troppo a lungo.
Bisogna poi controllare che le guarnizioni di gomma della porta siano sempre in buono stato.
La guarnizione infatti impedisce infiltrazioni di aria calda che si tradurrebbero in un maggior sforzo del frigorifero e quindi un maggiore utilizzo energetico.

La lavastoviglie
Selezionare il programma di lavaggio secondo l’effettivo grado di sporco delle stoviglie.
D’estate, tra l’altro, si cerca di mangiare sempre più leggero e con meno grassi quindi può essere utile impostare un programma di lavaggio diverso da quello del periodo invernale, ricordarsi di avviare il lavaggio solo con la lavastoviglie a pieno carico.
Gli orari migliori per utilizzarla sono tra le ore 17 e le ore 10 del mattino seguente.
Lavatrice
Per un minor consumo energetico si dovrebbero utilizzare i lavaggi a bassa temperatura, ricordandosi che il ciclo a 90° con prelavaggio è quello più dispendioso di energia.
E’ da preferire poi l’asciugatura all’aria aperta. Utilizzare la lavatrice nelle ore notturne.
E' stato calcolato infine che gli apparecchi tenuti in stand by consumano notevoli quantità di energia.
Se durante il periodo estivo si va in vacanza rimando lontano da casa per diversi giorni, è sempre e comunque importante spegnere ogni apparecchio elettrico con l’apposito interruttore.
Vediamo ora come sia possibile contribuire a preservare l'acqua potabile, evitandone gli sprechi.

Usare il frangigetto sui rubinetti
Nulla è più consueto in cucina dell'armeggiare con i rubinetti. Un uso intelligente dell'acqua consiglia l'utilizzo di un rubinetto frangigetto.
In generale vale comunque la regola di aprire il rubinetto solo quando è necessario evitando di far scorrere inutilmente l'acqua.
Riparare il rubinetto che gocciola
Una tempestiva riparazione di eventuali guasti o anomalie dell'impianto idrico è più che mai raccomandata.
Tra l'altro se ne guadagna anche in salute, evitando fastidiosi ticchettii notturni.

Lavare le verdure a mollo e non in acqua corrente
E' vero che le verdure vanno lavate accuratamente, ma questa operazione è ugualmente efficacie se si lasciano le verdure a mollo in una vaschetta utilizzando l'acqua corrente solo per un rapido risciacquo finale.

Utilizzare acqua usata per annaffiare
Per le quotidiane operazioni di annaffiatura di piante e fiori, si può adoperare l’acqua già usata in precedenza.
Ad esempio l'acqua impiegata per il lavaggio delle verdure andrà più che bene per le piante, che non necessitano neppure di acqua potabile.
Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?