Scegliere la marcia giusta della cappa

Elettrodomestici

Le regole per usare questo elettrodomestico al meglio

La cappa è un elettrodomestico essenziale per la protezione della tua cucina: ti permette di respirare aria più sana e pulita e conservare i mobili intatti nel tempo. La cosa migliore in assoluto da fare per evitare che la cucina si riempa subito di odori forti e sgradevoli è accendere la cappa ancora prima di iniziare a cuocere. Mettendola in moto selezionando la velocità più bassa, infatti, si può evitare la formazione di umidità che può bloccare i fumi e impedire che vengano aspirati con facilità: infatti in questo modo si creerà un flusso d'aria continuo che convoglierà agevolmente i vapori verso la superficie di aspirazione. 
Ma quali sono le regole per usarla in modo appropriato? Te lo spieghiamo noi. 

Per consentire un corretto ricambio d'aria per tutta la cottura, la cappa va azionata nel momento in cui accendi i fornelli.

Puoi cominciare con una velocità bassa, per poi alzarla quando i vapori saranno più consistenti.

Scegliere la velocità giusta

Il regime di velocità della cappa deve rispecchiare il tipo di pietanza che si sta preparando. Generalmente le cappe sono dotate di due o tre velocità, che puoi dosare secondo il bisogno.

La capacità d'aspirazione è proporzionale alla velocità selezionata quindi, per scegliere quella giusta, occorre semplicemente valutare il tipo di cottura. 

Le prime velocità servono infatti a eliminare in modo efficace vapori e odori prodotti durante una normale cottura, mentre la massima potenza si usa per aspirare grandi quantità di fumi e vapore, provenienti da cotture alla griglia o fritture.

 

Accenderla e spegnerla nel momento giusto

Per consentire un corretto ricambio d'aria durante tutta l'operazione di cottura, la cappa va azionata nel momento stesso in cui si accendono i fornelli. La si può accendere anche poco prima dell'inizio delle cotture, mantenendo magari la velocità minima, per evitare la formazione dell'umidità. 

Puoi cominciare con una velocità bassa, per poi alzarla quando i vapori saranno più consistenti.

Finita la cottura, la cappa non va spenta, ma deve rimanere accesa almeno altri 5 minuti per purificare l'aria.
10 se si tratta di fritture o cotture più impegnative il cui odore può rimanere a lungo nell'aria.

Un altro consiglio utile è di non utilizzare spesso la velocità massima di aspirazione con le cappe filtranti perché l'aria aspirata potrebbe passare troppo velocemente attraverso il sistema di filtraggio senza venire depurata. 

Usarla in tutta sicurezza

In quanto apparecchio elettrico, anche la cappa va utilizzata seguendo alcune importanti precauzioni.

Prima di tutto non accenderla quando sul fornello non hai posizionato un tegame.
La fiamma potrebbe salire ed essere aspirata, e provocare dei danni.

Con la cappa in funzione, chiudi la finestra: se è aperta, si crea un giro di fumi che ostacola il buon filtraggio dell'aria e aumenta i consumi.

Prima di pulirla stacca la spina, se è accessibile, altrimenti installa un interruttore intermedio. Per la pulizia delle impurità che si depositano inevitabilmente sulle parti esterne della cappa si può intervenire con una spugna umida e un po' di sapone neutro.  Per risciacquare è sufficiente un panno umido, mentre per asciugare ci si può affidare ad un panno morbido. E' consigliabile anche un ricambio periodico dei filtri affinchè facciano correttamente il loro lavoro!

 

 

Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?