Sistema le cose nel posto giusto

Mobili

Cinque semplici consigli per riorganizzare lo spazio in cucina

Solo dopo molti sforzi la tua cucina torna ad avere una parvenza di ordine, eppure non ti sembra che manchi lo spazio per tutte le cose che adoperi.
Quello che ti manca potrebbe essere solo un pizzico di organizzazione in più e una razionale applicazione di sano senso pratico.

Di quanti utensili bizzarri riempi i tuoi pensili pensando che prima o poi ti potranno essere utili?

La confusione in cucina infatti è spesso originata dalla montagna di accessori che custodisci senza un vero utilizzo giornaliero.

Fai una selezione sincera
Di quanti utensili bizzarri riempi i tuoi pensili pensando che prima o poi ti potranno essere utili?
Prova a riflettere per un istante su quante volte hai utilizzato negli ultimi tre o quattro anni questa tipologia di accessori.
Se la risposta è "mai" o anche solo "una volta" forse è il caso di ammettere che, eliminandoli dalla lista del tuo personale armamentario, non ne sentirai mai la mancanza.
La confusione in cucina infatti è spesso originata dalla montagna di accessori che custodisci senza un vero utilizzo giornaliero.
Sono proprio questi a togliere spazio alla sistemazione degli oggetti veramente indispensabili, che sono costretti spesso a "traslocare" in maniera più o meno permanente sul piano di lavoro o anche sul tavolo.
Sistema secondo logica...
Non appena finito di ridurre il tuo personale inventario all'essenziale, devi sistemarlo nei luoghi in cui abbia maggior senso per te.
Per esempio, tieni bicchieri e tazze vicino al frigorifero o al lavello; i mestoli, le spezie e i piatti vicino al piano cottura; le tazzine vicino alla macchina dell'espresso. E così via.
...e preferenze
La maggior frequenza con cui usi un servizio di piatti piuttosto che un altro oppure una tazza o un cucchiaio è dettata senza dubbio dalla tua personale preferenza. In questo caso è utile mettere tutti i tuoi oggetti preferiti nella parte anteriore dei pensili, in modo che siano facilmente accessibili non appena aperta l'anta.
Il pentolame più impegnativo e i piccoli elettrodomesti di uso poco frequente (come la macchinetta per il pop corn, ad esempio) possono tranquillamente sopravvivere "nelle retrovie" e non ti ostacoleranno nelle tue azioni quotidiane.
Utilizza gli spazi nascosti
E' sempre più utilizzata nelle cucine moderne perché è innegabilmente un ottimo modo per mantenere l'ordine pur tenendo a stretta portata di mano gli accessori più usati.
Una barra attrezzata con uncini (dove alloggiare tazze e piccoli utensili) fra pensili e basi si rivela uno stratagemma estremamente utile, che sfrutta uno spazio normalmente ignorato dall'arredamento.
Se invece la tua cucina dispone di un bancone ad isola centrale non attrezzato, puoi approfittarne per inserire un'appendiera al di sopra, dove potranno trovar posto pentole, mestoli, ecc.
Un po' d'ordine fra le carte
Dove si ammucchiano invariabilmente i menu dei tuoi take away abituali e le ricette che hai strappato al volo da giornali e riviste a casa di qualche amico?
Per evitare che il piano di lavoro si trasformi in qualcosa di simile ad una grande scrivania disordinata, non è necessario sbarazzarsi di tutto.
Basta dividere per categorie i documenti che vuoi conservare, metterli in contenitori colorati (per distinguerli) e piazzarli accanto ai tuoi ricettari.
Ovviamente quelli che utilizzi di più.
Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?