Tutto sull'uso del congelatore

Elettrodomestici

Guida alla conservazione dei cibi

Una serata in compagnia, una festività, un ponte. Ci sono molti periodi dell'anno in cui diventa essenziale avere una funzionale "dispensa" che permetta di risparmiare tempo e di essere sempre ben forniti per eventuali cene dell'ultima ora. A questo provvede il congelatore. Ecco, passo per passo, come usarlo nel migliore dei modi.

È meglio confezionare i cibi tagliandoli in pezzi della stessa misura.

Così sarà più facile avere al momento dello scongelamento porzioni già pronte.

Prima di tutto scegli il modello giusto
Prima di 'imparare' a conservare i cibi nel migliore dei modi occorre ovviamente scegliere l'elettrodomestico giusto.

Sul mercato esistono tantissimi modelli di congelatori o frigocongelatori, che garantiscono ottimali prestazioni, consumi ridotti e speciali funzioni.

Ad esempio, il modello della foto (di Rex Electrolux) è dotato anche di sbrinamento automatico e sistema Dynamic Frost Free, che garantisce un grado di umidità costante al fine di permettere una migliore conservazione dei cibi.
Congelare: alimenti sì, alimenti no
Innanzitutto è importante sapere bene quali cibi congelare: carne, pesce, verdura cotta, cibi precotti e pasta si congelano senza problemi.

Meglio evitare invece le verdure crude - pomodori, zucchine, insalata - perché hanno un elevato contenuto d'acqua, che una volta ghiacciata rischia di rovinare l'ingrediente. Anche salse (come la maionese), creme a base di uova, e le uova stesse non dovrebbero essere congelate perché potrebbero incorrere in mutazioni dannose.

Allo stesso modo non è possibile congelare cibi già scongelati in precedenza. Ricongelare un alimento è pericoloso in quanto durante lo scongelamento aumenta il numero di batteri che possono proliferare anche a basse temperature.
Precauzioni per congelare in maniera corretta
Per tutti i tipi di carne bisogna eliminare la pelle e le parti grasse, porzionare e avvolgere i pezzi in carta di alluminio o pellicola trasparente. Nel congelatore la carne può mantenersi per 6 mesi, a parte il macinato (molto più deperibile), che resiste solo per 2.

Il pesce va congelato nel giro di pochissime ore.
I pesci dalle grosse dimensioni possono essere tagliati a pezzi, a fette o a filetti. Si mantengono perfetti per massimo 3 mesi.
Le verdure cotte o sbollentate per alcuni minuti, vanno scolate e fatte raffreddare prima di riporle nel congelatore. Possono essere conservate per 12 mesi.
Pane e impasti dolci e salati si possono congelare se riposti in sacchetti di polietilene ben chiusi per 6 mesi.
Formaggi e salumi durano invece massimo 2 mesi.
Come confezionare i cibi
Per la protezione dei cibi, è meglio scegliere materiali che possano garantire una buona resistenza al freddo e che siano impermeabili all'acqua e agli odori: contenitori in materiale plastico o vetro dotati di chiusura ermetica, vaschette in alluminio, sacchetti di polietilene, fogli di alluminio o pellicola trasparente.

Durante la congelazione i liquidi aumentano di volume del 10%, quindi il consiglio è di non riempire i contenitori con il liquido fino al bordo ma lasciare uno spazio di 3-4 cm.

È meglio confezionare i cibi tagliandoli in pezzi della stessa misura, così sarà anche più facile avere al momento dello scongelamento porzioni già pronte e con gli stessi tempi di cottura. Un consiglio è scrivere sulla confezione le informazioni fondamentali, come il contenuto e la data in cui è stato confezionato il prodotto.
Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?