Seleziona la tua lingua
Italia
Stati Uniti

Pulizia dei materiali: dopo ante e top, è il momento del lavello

Colori e materiali

Scoprite i nostri consigli pratici e veloci per una cucina sempre perfetta.

Il lavello è una delle zone più “vissute” della cucina e con il tempo si possono formare macchie, ossidazione e opacità. Una cura costante quindi non è da sottovalutare e con l’aiuto di alcuni accorgimenti possiamo trattare macchie di ogni tipo, mantenendo impeccabili i suoi materiali.

Dopo ante e top, ecco un insieme di consigli su come pulire la cucina e fare in modo che il lavello rimanga brillante e lucente come appena acquistato.

 

Lavello in Acciaio Inox

Nella quotidianità le superfici vanno trattate con acqua e sapone oppure con detersivi neutri. È bene strofinarle con una spugna sintetica attraverso un movimento che segua sempre il verso della satinatura; dopo averle risciacquate, è necessario passarle con un panno morbido in modo da asciugarle delicatamente. Anche microfibra e salviette usa e getta “Clin&Clin” (disponibili presso i rivenditori Scavolini) sono indicate per mantenere pulite queste superfici.

 

Per le macchie d’acqua usiamo solo prodotti specifici per Acciaio Inox facendo attenzione alle istruzioni riportate sull’etichetta. Nel caso di calcare o sostanze grasse e resistenti le soluzioni sono due: aceto bianco caldo o alcool denaturato. Entrambi vanno utilizzati con un panno morbido e delicato.

In caso di opacità usiamo detergenti specifici, di solito facilmente reperibili negli scaffali dedicati alla pulizia della casa.

 

In generale cerchiamo di non lasciare spugne impregnate di detersivo o confezioni e flaconi aperti di prodotti chimici dentro o vicino il lavello.
Con questi piccoli accorgimenti non andremo incontro a ossidazioni o corrosioni!

 

Lavello in Fragranite, Sintetici Granit, Dura Quarz e Meta Quarz

Igienici e facili da pulire grazie alla loro superficie compatta e liscia, questi materiali necessitano di una normale manutenzione. Bastano infatti acqua tiepida e detergenti leggeri, panni morbidi per una pulizia giornaliera, o detersivi da cucina in caso di macchie. Per quelle più ostinate servono alcool o candeggina diluita. Anche il calcare ha bisogno di prodotti specifici, con quelli appositi ne verrà eliminata ogni traccia.

Lavello in resina Dura Last

La resina Dura Last presenta raramente macchie difficili da eliminare a meno che i cibi non rimangano a lungo a contatto con la superficie. In questo caso potremmo avere bisogno di sostanze più “potenti” ma mai abrasive! Per una normale e consueta pulizia è sufficiente l’uso di un panno morbido bagnato con acqua e sapone, e di una successiva e accurata asciugatura del lavello. Se le macchie continuano a essere particolarmente ostinate, detersivi con cloro o per lavastoviglie vengono in nostro soccorso.

 

Usiamo aceto bianco per il calcare...e se le tracce diventano consistenti, facciamo agire una soluzione di acqua calda e detersivo per lavastoviglie e sciacquiamo abbondantemente dopo qualche ora.

 

Conoscere i trucchi su come pulire la cucina è fondamentale, in un ambiente ordinato e pulito saremo ancora più invogliati a preparare squisite pietanze!

 

Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?