Seleziona la tua lingua
Italia
Stati Uniti

Pulizie in cucina: le ante prima di tutto!

Colori e materiali

Scoprite i nostri consigli pratici e veloci per una cucina sempre perfetta

Sarà che adesso è primavera, e che viviamo per la maggior parte del nostro tempo a casa, ma pulire la cucina non è più solo una questione di routine. Partiamo dai punti nevralgici, le ante, per approfondire nelle altre “puntate” la pulizia di tutti gli altri elementi della cucina, anche quelli più nascosti e meno visibili.

3, 2,1...Si parte con le pulizie!

In cucina acqua, macchie, sporco non mancano mai e anche i materiali più resistenti richiedono specifici accorgimenti, per mantenerli nel tempo belli e luminosi.
Prima di procedere con le pulizie, anticipiamo che il nostro amico numero sarà un panno morbido oppure in microfibra  che pulisce in modo approfondito, senza uso di detersivi, i materiali delle ante più comuni in cucina!

 

Ante in acciaio inox

L’acciaio è un materiale super professionale: come comportarsi da vero chef e tenerlo sempre splendente? Con acqua e sapone oppure con un detersivo neutro, strofinando con una spugna non abrasiva.
E per le macchie più resistenti, aceto bianco caldo o alcool denaturato, risciacquando abbondantemente e asciugando con un panno morbido.

Ante in laminato e in decorativo

Per una normale pulizia in cucina delle ante in laminato o decorativo possiamo usare un detergente neutro oppure, più semplicemente, un panno morbido o in microfibra. In caso di sporco più intenso, si possono usare spazzole morbide o spugne, con detersivi liquidi o detergenti neutri, rimuovendo le tracce con un panno asciutto.

Ante in legno

La manutenzione delle ante in massello o impiallacciate si può effettuare con un panno soffice oppure un panno in microfibra inumiditi con acqua, avendo cura di seguire sempre la direzione della venatura.
Per agire più a fondo, possiamo utilizzare un panno sostituendo l’acqua con l’aggiunta di un po’ di detersivo non abrasivo; poi risciacquare e asciugare molto bene tutte le superfici.

Ante in laccato

Le ante laccate richiedono l’utilizzo di un panno morbido e detersivi non abrasivi oppure, più semplicemente, di un panno in microfibra. Per rimuovere le macchie ostinate si può utilizzare, solo per i laccati lucidi, l’alcool etilico molto diluito.
Un consiglio: puliamo immediatamente i liquidi che vengono a contatto con l’anta, per evitare la formazione di macchie persistenti.

Ante in vetro

Il vetro così bello e allo stesso tempo delicato. Affinché sia sempre lucido e trasparente, richiede l’applicazione di un panno umido e soffice con l’ausilio di detergenti non abrasivi. Per i vetri opachi è bene puntare su spugne specifiche. Dobbiamo evitare l’uso di creme abrasive o pagliette in acciaio che righerebbero irrimediabilmente le superfici, e l’uso di acetone, diluenti e ammoniaca.

Ante in gres porcellanato

Il gres porcellanato, materiale dalle elevate proprietà prestazionali ed estetiche, si può pulire con un panno morbido, meglio se in microfibra, inumidito con acqua calda ed eventualmente detergenti neutri. Poi si risciacqua e asciuga tutto con un panno. Macchie e residui di calcare si asportano con aceto bianco o detergenti a base di aceto, applicando il prodotto in maniera omogenea, facendolo agire per qualche  minuto e poi sciacquando con acqua.

Siete pronti per una pulizia a regola d’arte della vostra cucina? Non perdete il prossimo articolo dedicato ai piani cucina!

Temi e prodotti correlati
Scopri altri articoli legati a queste tematiche e i prodotti di cui abbiamo scritto
Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?