Seleziona la tua lingua
Italia
Stati Uniti

Illuminazione bagno moderno: consigli e curiosità

Progettazione

Ispirazioni per arredare la stanza del benessere con la luce

Quando pensiamo all’ambiente bagno molto probabilmente ce lo immaginiamo luminoso, arioso, pronto ad accoglierci in un caldo e splendente abbraccio. Ma non sempre si ha la fortuna di avere grandi finestre che lo possano inondare, durante le ore diurne, di una morbida luce naturale. E poi quando arriva la sera o per spazi di piccole dimensioni con scarsa luce, come fare? Ecco alcune idee per accendere la lampadina della creatività!

Illuminazione diffusa e d’atmosfera

 

La luce nella stanza del benessere è fondamentale, non possiamo proprio farne a meno. Che si tratti della luce diffusa o della zona attorno allo specchio, delle classiche lampade o di soluzioni alternative sotto il segno del design: il range di possibilità è ampio e ricco di spunti.
Cominciamo dall’illuminazione generale del nostro luogo del relax. Le proposte per la luce a soffitto sono diverse: le lampade minimali, come le plafoniere, sono indicate per soffitti non troppo alti, mentre i lampadari più importanti e d’impatto sono utili elementi d’arredo per sottolineare l’importanza del bagno al pari degli altri ambienti di casa. Un’altra idea per creare una speciale luce d’atmosfera è quella di inserire neon e LED da incasso in un controsoffitto: l’effetto sarà sorprendente. Poi, se si vuole dare evidenza a un angolo specifico, come quello doccia o la vasca da bagno, molto efficaci sono faretti e LED.

Fonti di luce allo specchio

 

Specchio delle mie brame, qual è la luce più bella del reame? Una bella domanda per il nostro “magico amico” della stanza da bagno, che ci accompagna nei nostri rituali di pulizia e bellezza, ogni giorno. Per riuscire ad avere una luce ottimale, in modo da non avere ombre e riflettere la nostra immagine senza difficoltà, sono consigliate le classiche applique laterali. Ne deriverà un’illuminazione uniforme e ben distribuita, in particolar modo se si posizionano le lampade alla giusta altezza rispetto allo specchio. Per   l’illuminazione di un bagno moderno le soluzioni dono anche quella di una sola applique posizionata sopra lo specchio o di un faretto orientabile secondo le esigenze: minimali, ma altrettanto radiosi!

Mood minimal


Se è l’essenzialità che ci piace e ricerchiamo, scopriamo altre possibilità attraverso le quali il minimalismo si traduce in fonte di luce. Soffermandoci sempre sulla zona lavabo, lo specchio con illuminazione integrata, situata ai suoi lati o lungo il suo perimetro, ha il plus di diffondere una luce chiara e uniforme su tutto il viso.
Una variante di luce integrata è la retroilluminazione a LED, ideale per creare un bagliore di luce bianca e diretta, che può essere applicata su specchi di ogni dimensione: regala sempre e comunque ottime prestazioni per la nostra cura quotidiana.
Ci possiamo fermare qui? No, perché di grande fascino e funzionalità è la retroilluminazione unita alla presenza di lampade applicate direttamente sullo specchio oppure a sospensione. Il massimo dello splendore!

 

Bagno piccolo

 

Per i bagni caratterizzati da piccole metrature il consiglio generale da seguire è quello di creare diversi punti luce. Via libera quindi all’utilizzo della luce a soffitto abbinata a quella sulle pareti (attorno allo specchio o alla zona doccia). Evitiamo invece luci dirette come quelle dei faretti e puntiamo tutto su un’illuminazione diffusa. Consigli validi in particolare nel caso di soffitti bassi e di bagni stretti e lunghi.

E a voi come piace illuminare il bagno? Scoprite molte altre idee nella nostra sezione dedicata in tutto e per tutto all’Arredo Bagno!

Iscriviti alla newsletter
Vuoi ricevere direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica newsletter sul mondo Scavolini?