Seleziona la tua lingua:
Trova Rivenditore Servizi Post-Vendita
Posizionare la lavastoviglie sotto il piano cottura
Magazine

Posizionare la lavastoviglie sotto il piano cottura

Ottimizzare lo spazio con la lavastoviglie sotto ai fuochi. Consigli e attenzioni per una cucina su misura!

L’istallazione di una lavastoviglie sotto al piano di cottura è un’idea realizzabile, soprattutto se si conoscono le accortezze per un progetto curato in ogni dettaglio. Dopotutto, esistono poche cose a cui si può rinunciare in cucina e se tra quelle non c’è la lavastoviglie, si può ricorrere a soluzioni personalizzate per far spazio a tutto. Viene da sé che l’area riservata agli elettrodomestici va pensata fuori dagli schemi, per essere davvero sorprendente e accogliente. Scopriamo insieme come!

Più spazio alle idee

 

Ottimizzare gli spazi in cucina con una progettazione insolita, come l’installazione della lavastoviglie sotto il piano di cottura a induzione o a gas, è un modo originale e smart per rendere l’arredamento responsive alle richieste di oggi e di chi abita la casa. Per capire i pro e i contro di posizionare il piano cottura gas sopra la lavastoviglie si devono considerare le misure della cucina e l’uso che si desidera farne, in modo da avere le idee chiare prima.
Un vantaggio di questa soluzione è sicuramente la comodità: la base dove alloggiano i fuochi sarà sfruttata per due elettrodomestici, senza necessitare di spazi separati. Importante è, tuttavia, che il lavabo non sia collocato a troppi passi di distanza dal piano cottura, per trasportare stoviglie e poter raggiungere la lavastoviglie in tutta comodità.
Un altro vantaggio è poter sfruttare questo spazio della cucina, generalmente utilizzato per una posizione poco ergonomica del forno, per un elettrodomestico che invece notoriamente è posto in basso. Un’alternativa certamente valida, soprattutto se il forno viene installato in una colonna o in un armadio dispensa, magari accanto al frigorifero.

Considerazioni pratiche

 

Ok, le prime considerazioni sono fatte. Allora, installare la lavastoviglie sotto ai fuochi ha controindicazioni? Per ragionare sulla praticità di questa soluzione, è importante conoscere le misure della lavastoviglie e del mobile che deve ospitare il piano cottura, in termini sia di larghezza che di profondità. Se sono compatibili, è già un ottimo punto di partenza!

Oltre a questo, occorre verificare le posizioni degli allacci del gas o della luce, per il piano cottura, da abbinare all’allaccio elettrico e allo scarico della lavastoviglie. Magari non sempre ci si pensa, ma la lavastoviglie e il piano cottura - che sia a gas o a induzione - hanno qualcosa in comune: generano calore verso il piano di lavoro. Ecco perché posizionarli uno sotto all’altro richiede un necessario divisorio di qualche centimetro, così che non si danneggino a vicenda. Un’idea può essere sfruttare proprio lo spessore del piano di lavoro: optare per un top consistente permetterà una maggiore separazione tra i due elettrodomestici. Ancor più semplice è scegliere due elettrodomestici della stessa casa produttrice, che devono essere chiaramente indicati come compatibili. Questo eviterà problemi di funzionalità a entrambi i prodotti.

In ultimo, non per importanza, i ganci di fissaggio, i tubi del gas e i diversi elementi che compongono questi elettrodomestici devono poter “convivere” per potersi installare a breve distanza. A questo punto diventa spontaneo focalizzarsi sulla scelta degli elettrodomestici, quali preferire?

 

 

 

La scelta degli elettrodomestici

 

 

Completate le necessarie valutazioni, si può procedere con la scelta. Per poter individuare la soluzione migliore, è consigliabile verificare le istruzioni fornite dalla casa produttrice di entrambi, ovvero piano cottura e della lavastoviglie. Alcuni produttori di piani di cottura riportano chiaramente la possibilità di abbinamento con la lavastoviglie sottostante. Questa valutazione andrà tenuta presente anche al momento in cui dovesse essere sostituito uno dei due elettrodomestici.

 

Un altro utile stratagemma è scegliere un piano cottura a induzione: il calore dei fuochi sarà più ridotto e la cucina acquisterà una linea pulita e minimale. In questo caso, un piano cottura sottile o quasi a filo con la superficie di lavoro renderà il tutto armonioso. Senza dimenticare che anche l’installazione sarà più facile, grazie alla mancanza di ingombri per il gas.
Il consiglio in più è predisporre una presa elettrica facilmente ispezionabile, per il piano a induzione e per la lavastoviglie. In questo modo sarà possibile verificare eventuali rotture senza necessità di estrarre la lavapiatti dalla sua base.

Hai già deciso come desideri progettare la tua cucina con lavastoviglie? Vieni a trovarci in negozio o visita lo Scavolini Shop online per trovare la soluzione giusta per te!

Home
Magazine
Progettazione
Posizionare la lavastoviglie sotto il piano cottura