Seleziona la tua lingua
Italia
Stati Uniti

Top cucina: tour nei materiali (parte II)

Colori e materiali

Acciaio inox, pietre naturali e vetro: come scegliere il piano di lavoro per una cucina splendida, senza compromessi

In questo secondo approfondimento sui top cucina ecco tre materiali dal carattere unico: l’acciaio inox, le pietre naturali - come granito e marmo - e il vetro. I piani di lavoro in acciaio inox sono un must in cucine dall’aspetto professionale, mentre le pietre naturali evocano un’eleganza senza tempo.
Volendo invece privilegiare uno stile minimal, il vetro offre tante opportunità di dare il giusto risalto anche agli spazi più ridotti.

Vediamo più da vicino le caratteristiche di questi materiali per top cucina!

Acciaio inox o inossidabile

 

Ovunque ci sia un “grande chef”, l’acciaio inox non può mancare. Questo materiale può essere utilizzato in tutto l’ambiente: dai comandi del piano cottura, ai forni e perfino nel lavabo oltre che, ovviamente, per realizzare top cucina ad alte prestazioni. Il piano in acciaio inox permette di creare un ambiente uniforme, in quanto richiama gli altri elementi dello stesso materiale, e regala un aspetto ordinato e luminoso che amplia i volumi della stanza.

Sono il design pulito, l’aspetto luminoso e la semplice manutenzione a rendere l’acciaio inox irrinunciabile in cucine dove sentirsi chef stellati viene quasi d’istinto.

 

Come ogni grande piano di lavoro, anche il top cucina in acciaio inox richiede un’attenta cura per preservarne l’effetto lucente. Proteggerlo contro graffi, urti, calcare e ruggine è un impegno costante, ma di semplice esecuzione. Basterà trattarlo con prodotti specifici per mantenere eccellenti le sue qualità e la sua bellezza.

Una soluzione di sicuro effetto wow è progettare un top cucina in due materiali: combinando l’acciaio inox al legno o alla pietra naturale, per esempio, si possono predisporre un angolo taglio separato e un piano di lavoro per la preparazione dei cibi in acciaio inox, ideando così una cucina di grande attualità.

Le pietre naturali: granito e marmo

 

Nelle cucine prestigiose le pietre naturali ricoprono un ruolo fondamentale. Resistenti, lucenti e preziose, le pietre naturali – come marmo e granito – sono tipiche del nostro Paese e nel mondo sono conosciute proprio per la loro eccellenza. Sul top cucina diventano protagoniste, regalando pregio a ogni stile, dal classico al moderno, mantenendo il caratteristico effetto naturale. La pietra è perfetta quando si desidera una cucina elegante, dove sentirsi accolti e dove accogliere gli ospiti.

Oltre che per la resa estetica, le pietre naturali rimangono a lungo il focus della cucina, grazie alla loro durezza e resistenza. Potremmo quasi descrivere la pietra naturale come una “materia viva”, che si trasforma mostrando i segni del tempo. Ecco perché non devono preoccupare piccoli graffi superficiali o leggere abrasioni dopo anni di utilizzo!

Il vetro

Luminoso e resistente, il vetro è diventato una scelta di versatilità, poiché si abbina agli ambienti più diversi. Il top cucina in vetro può avere inediti colori, finiture e opacità, e si possono così dare vita a soluzioni d’arredo inaspettate. Via libera al top cucina vetro in spazi ampi, ma anche con dimensioni ridotte per ottimizzare le superfici disponibili e dare un tocco di carattere in più anche con pochi metri a disposizione.

Differentemente da quanto si potrebbe pensare, il vetro utilizzato per i piani di lavoro non è un materiale fragile: per realizzare top cucina resistenti e duraturi il vetro viene lavorato e sottoposto a trattamenti specifici che ne migliorano la resistenza e la durata.

Per preservare il top cucina in vetro si raccomanda di pulirlo da macchie e sostante tenaci con regolarità, usando un panno umido e soluzioni dedicate a questo materiale dopo ogni utilizzo. Il top cucina in vetro tornerà igienizzato e splendido in poche mosse!